logo pozzi
    logo pozzi
    logo pozzi

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile Monza, rivolgiti allo Studio Dentistico del Dott. Pozzi

Istruzioni per l’uso

L’apparecchio mobile o rimovibile è chiamato in tal modo per la sua caratteristica di poter essere tolto o inserito autonomamente: viene preparato in laboratorio, in base alla forma delle arcate dentarie e del palato, rilevata attraverso le impronte.

L’apparecchio mobile è formato da una parte in resina acrilica alla quale sono collegati dei componenti in filo metallico utili per l’ancoraggio e lo spostamento dei denti ed è costruito su misura, in base all’azione che si vuole ottenere.

Alcuni problemi ortodontici particolarmente importanti si risolvono più facilmente se trattati in età precoce; in questi casi è utile l’apparecchio mobile perché, a differenza di quello fisso, può essere utilizzato già con la dentatura decidua(denti da latte).

Nella maggior parte dei casi sarà comunque necessaria una seconda fase di trattamento con un apparecchio fisso alla comparsa dei denti definitivi; tuttavia questo richiederà di essere utilizzato per un periodo di tempo più breve, dato che buona parte del risultato sarà già stato ottenuto con l’apparecchio mobile.

L’apparecchio mobile inoltre non interferisce con la normale igiene orale; spazzolino e filo interdentale possono essere utilizzati agevolmente togliendo l’apparecchio: ciò risulta particolarmente vantaggioso quando si effettuano trattamenti ortodontici molto lunghi, che iniziano fin da bambini.

 

 

Le tipologie di apparecchi mobili: meccanico, funzionale (ed ortopedico), mantenimento (retainer)

Quante ore al giorno devo portare l’apparecchio mobile?

Quanto dura il trattamento con apparecchio mobile?

Come va attivato l’apparecchio mobile

Come abituarsi all’apparecchio mobile

Pulizia e cura dell’apparecchio mobile

 

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile - Le tipologie di apparecchi mobili: meccanico, funzionale (ed ortopedico), mantenimento (retainer)

Apparecchio mobile di tipo meccanico

La forza attiva che consente di spostare i denti è prodotta da viti, molle ed archi, che possono essere attivati a seconda del caso, a domicilio, o durante i controlli in studio.

 

Apparecchio mobile di tipo funzionale (ed ortopedico)

Agisce sfruttando le forze naturali sviluppate da labbra, lingua e dai muscoli della masticazione. In questo caso, oltre all’azione ortodontica di spostamento dei denti, si ottiene una vera e propria azione ortopedica in grado di indirizzare la crescita ossea mandibolare e mascellare verso la posizione più opportuna per correggere la malocclusione. Questo tipo di apparecchio esercita quindi un effetto combinato ortodontico e ortopedico ed è efficace soprattutto fino all’età dello sviluppo.

 

Apparecchio mobile di contenzione o di mantenimento (retainer)

È indicato alla fine di un trattamento ortodontico per mantenere il risultato raggiunto, evitando spostamenti dei denti. Normalmente va portato durante la notte, a parte il periodo iniziale nel qual potrebbe essere indicato il suo utilizzo anche durante il giorno. La durata del mantenimento varia a seconda della tendenza dei denti a spostarsi: normalmente va dai 2 ai 5 anni, ma in alcuni casi può durare anche più a lungo.

 

Torna su

 

 

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile - Quante ore al giorno devo portare l’apparecchio mobile?

Per ottenere il risultato desiderato e per terminare il trattamento ortodontico più rapidamente è importante portare l’apparecchio mobile con regolarità di giorno e di notte per il numero di ore che il vostro dentista vi indicherà in base al tipo di malocclusione, al tipo di apparecchio e all’età. Togliete l’apparecchio per mangiare e per fare sport.

 

Torna su

 

 

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile - Quanto dura il trattamento con apparecchio mobile?

Il vostro dentista vi indicherà per quanti mesi dovrete utilizzare l’apparecchio mobile; la durata è, infatti, variabile da paziente a paziente in base all’età, al tipo di problema da correggere, alla diligenza nel presentarsi agli appuntamenti di controllo e nel seguire le indicazioni del vostro dentista.

 

Torna su

 

 

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile - Come va attivato l’apparecchio mobile

In alcuni casi l’apparecchio mobile richiede l’attivazione da fare a casa. Si esegue inserendo l’apposita chiavetta nel foro predisposto e ruotando la vite nel senso della freccia per un quarto di giro. È importante eseguire l’attivazione con la frequenza indicata dal vostro dentista.

 

Torna su

 

 

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile - Come abituarsi all’apparecchio mobile

Alcuni consigli utili su come abituarsi rapidamente all’apparecchio mobile:

1. Vi abituerete rapidamente a parlare con l’apparecchio se lo portate più a lungo possibile

2. Fate degli esercizi di lettura a voce alta per abituarvi più velocemente a parlare con l’apparecchio

3. Inizialmente potreste notare un aumento della salivazione, che tornerà comunque normale dopo alcuni giorni

4. Potreste avvertire fastidio ai denti o piccole irritazioni a gengive, guance e labbra, soprattutto quando l’apparecchio viene attivato: normalmente il tutto passa in pochi giorni

5. Evitate di muovere ripetutamente l’apparecchio con la lingua o con le dita: potreste infatti romperlo o danneggiarlo

 

Torna su

 

 

Trattamento ortodontico con apparecchio mobile - Pulizia e cura dell’apparecchio mobile

Alcuni consigli pratici su come mantenere una perfetta igiene orale:

1. Spazzolate l’apparecchio con spazzolino e dentifricio, pulendone accuratamente anche le parti metalliche

2. Usate solo acqua fredda per sciacquare l’apparecchio; l’acqua calda (ed altre fonti di calore come la luce solare, ecc.) potrebbe infatti deformare la resina

3. Apposite compresse effervescenti da sciogliere in acqua possono essere d’aiuto per la pulizia dell’apparecchio mobile

4. Immergete l’apparecchio in una soluzione di acqua e collutorio per una sensazione di freschezza

5. Non dimenticate di spazzolare accuratamente i denti e di passare il filo interdentale prima di rimettere l’apparecchio

6. Quando non lo usate, mettete l’apparecchio nel suo contenitore; non avvolgetelo in una salvietta, potrebbe finire così nei rifiuti accidentalmente!

7. Tenete l’apparecchio lontano da animali domestici quando non lo utilizzate

8. Se l’apparecchio dovesse rompersi, non provate ad aggiustarlo da soli, ma consultate il vostro dentista

 

Torna su

 

JoomBall - Cookies

Copyright © 2018 Studio Dentistico Dr. Pozzi - Medico Chirurgo. P.IVA: 00486820962 All Rights Reserved.